Chiese e Santuari per il Turismo Religioso

Santuario Madonna della Grotta

Il Santuario Madonna della Grotta a Praia a Mare

Il Santuario Madonna della Grotta è uno dei luoghi di culto più importanti del Sud Italia. Meta di continui pellegrinaggi è stato ricavato dall’adattamento di tre grotte naturali sul Monte Vingiolo. Il Santuario è oggi un luogo della memoria, in quanto depositario delle tradizioni religiose della comunità cristiana praiese, autentica oasi per la vita spirituale. E’ un posto di rara bellezza naturalistica, perché situato in un’area panoramica e incontaminata. Lo scenario che si presenta alla vista dei visitatori è unico nel suo genere.

Una sua caratteristica è di essere direttamente collegata al centro storico di Praia a Mare da una scalinata incastonata tra le rocce. Già grotta di Sant’Elia, ne viene attestata la presenza negli atti di donazione fatti alla chiesa dell’XI secolo, probabilmente divenne un ritiro spirituale nel periodo di migrazione del monachesimo orientale. Nel XIII secolo aveva già assunto la denominazione Santa Maria della Grotta. La devozione alla Vergine della Grotta di Praia a Mare è millenaria e risale secondo la tradizione religiosa popolare al 1362. In quell’anno si vuole, infatti, rinvenuta una scultura della Madonna in grado di compiere mirabili guarigioni. Simulacro che fu, purtroppo, trafugato nel 1979. Nella grotta principale è ancora ben visibile la grossa pietra su cui rimase per lungo tempo. Oggi di quella statua rimane solo una perfetta copia, insieme a una scultura della Madonna della Neve di scuola Gagginiana custodita in una cappella del Santuario. Inusuale la campana adattata alla torre campanaria dell’edificio sacro presa in prestito dal piroscafo inglese “Umballa” silurato nelle vicinanze di Praia a Mare nel 1917.

Convento Frati Cappuccini Belvedere Marittimo

Il Convento dei Padri Cappuccini a Belvedere Marittimo

Il Convento conserva un altare della porziuncola, un crocifisso ligneo del XVII sec., un altare dedicato a S. Daniele e reliquie dei S. Beatrice e S. Valentino. La romantica cittadina della Costa dei Cedri custodisce gelosamente, all’interno del Convento dei Padri Cappuccini, parte delle reliquie di San Valentino, Santo degli Innamorati. Per questo ogni anno, nel giorno di San Valentino, il borgo si tinge di rosa, festeggiando l’amore, gli innamorati, le famiglie che dall’amore discendono, con cerimoniali religiosi e laici che rimandano al sentimento dell’Amore.

Le reliquie del Santo (un’ampolla con sangue e frammenti di ossa) furono donate il 24 maggio 1700, per volontà del Papa, dal cardinale Gaspare del Carpine, Vescovo di Sabina, a Valentino Cinelli e da questi a Padre Samuele del convento dei Padri Cappuccini di Belvedere.

Mibact
LOGO UE
Repubblica Italiana
Comune di Diamante
Poin

CONTATTI

   info@polocerillae.it
   0985 81398
  Via P. Mancini, 10 – 87023 Diamante (CS)

© 2017 POLO CERILLAE – Privacy Policy | Mappa del Sito |